Oil pulling vs Dentifrici tradizionali 2


Perchè parlare di dentifricio in questo blog?

Semplice perchè anche il dentifricio è un prodotto cosmetico.

Ma cosa è più importante, lo spazzolino o il dentifricio per lavare i denti? L’azione meccanica dello spazzolino è fondamentale, ma non è sufficiente perchè tutto ciò che di grasso si appiccica ai denti, richiede qualche sorta di tensioattivo per essere rimosso.

Ma la domanda è: un tensioattivo non sarà forse un pò aggressivo sulle gengive? ti assicuro che se hai usato dentifrici che in pochissimo tempo ti hanno riempito la bocca di schiuma, sicuramente i famigerati SLS e SLES erano presenti.

Per chi non sa cos’è il SLS e SLES sono due tensioattivi piuttosto schiumogeni ed aggressivi che sono impiegati per rimuovere lo sporco, anche il più ostinato in modo drastico. Se possono andar bene per lavare la macchina, direi che per le gengive forse è un pò troppo.

Spesso nei dentifrici, oltre ai tensioattivi, si trovano coloranti e dolcificanti sintetici (soprattutto in quelli dei bambini), triclosan fluoro e granuli sbiancanti o microgranuli di plastica altamente inquinanti il mare.

A questo punto, se sei sensibile come me al tema benessere denti ed ambiente, una domanda su quale dentifricio usare o se esiste qualche altra alternativa, anche diversa, per curare la propria igiene dentale nel rispetto dell’ambiente io me la sono fatta. E la risposta l’ho trovata nel cosiddetto “oil pulling“.

Si basa sull’azione che il “simile scioglie il simile” e quindi tutto ciò che di lipofilo e che rimane appiccicato ai denti, viene solubilizzato dall’olio in modo delicato e rispettoso, senza ricorrere a tensioattivi e all’azione meccanica delle setole.

L’oil pulling si basa sull’antica tradizione ayurvedica che prevede l’utilizzo di olio (cocco o sesamo o girasole) rigorosamente biologico e spremuto a freddo, per lavare i denti. Si prende una quantità di quest’olio pari ad un cucchiaino da caffè da tenere in bocca per un tempo che può variare da 3′ fino anche a 20′ e nel frattempo lo si fa emulsionare con la saliva portandolo in ogni parte della bocca. Trascorso questo tempo, si spunta l’emulsione o nel wc o in un fazzoletto da buttare nel cestino delle immondizie e si procede spazzolando i denti con lo spazzolino umido (ottimo se elettrico).

Mentre tieni l’olio in bocca, potrai dedicarti a fare altro, quindi riuscirai ad ottimizzare i tempi senza venir meno a fare una corretta pulizia quotidiana dei tuoi denti.

Quali sono i vantaggi dell’oil pulling?

  • l’olio si carica di tutte le tossine e batteri e risana il cavo orale … motivo per cui è meglio non gettarlo nel lavandino
  • garanzia che l’olio si distribuisce completamente nella bocca, andando a pulire anche quelle parti che sono più difficili da pulire con lo spazzolino
  • creando l’emulsione olio/saliva si crea una sorta di “massaggio” a gengive, lingua e a tutto il cavo orale, muscoli delle guance compresi
  • da dettagliati studi del dott. Karach risulta che l’oil pulling aiuta a rinforzare le gengive e ne arresta la recessione

Questa pratica è stata largamente studiata anche da scienziati e medici di tutto il mondo, tanto che anche su PubMed vi sono numerosi articoli a sostegno di questa conclusione “l’oil pulling può produrre effetti benefici nell’igiene oro-dentale” [https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5198813/]

Chi lo può usare?

  • Tutti, dai bambini agli anziani
  • Chi porta apparecchi ai denti fissi, chi ha impianti e capsule
  • Chi fuma
  • Chi ci tiene alla cura dei denti

Quando usare l’oil pulling?

Il momento migliore è la mattina appena svegli perchè rimuove tutte le tossine che durante la notte si sono accumulate nel primo tratto digerente.

Quindi prendi una quantità di olio per  i denti e mentre la emulsioni con la saliva, preparati come di tuo consueto. Una volta sputato l’olio, potrai fare colazione e  t’assicuro che la colazione non sporcherà i denti come tu pensi. Provare per credere.

Un altro momento ottimo è la sera, cosi’ dedichi il giusto tempo alla pulizia dei denti, nonostante tu possa risentire della giornata. E pulire bene tutti i giorni, ti porterà ad allungare i tempi di igiene dentale dal tuo dentista che non è poca cosa.

Io è da un pò di tempo che ho adottato questo metodo, i denti li sento davvero puliti e problemi di sanguinamento alle gengive oramai sono un vecchio ricordo. E la cosa che mi piace di più è che non solo vado dal dentista per l’igiene 1 volta l’anno ma quello che mi sento dire è che è sempre tutto a posto. Forte, vero?

Clicca qui per scoprire l’oil pulling che ho scoperto!

by Berenice

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti su “Oil pulling vs Dentifrici tradizionali

  • Martina

    Concordo! Anche io è da un po’ di tempo che utilizzo questa tecnica per il lavaggio dei denti! Non solo le gengive non sanguinano, ma anche dopo aver mangiato i denti sono sempre pulitissimi!

  • Erica

    Sono d’accordo anche io su numerose note e informazioni che hai citato. Grazie per fornire importanti nozioni, e permettere così alle persone di farsi le domande giuste, per poi scegliere nel modo migliore!
    Grazie Berenice!