Come evitare d’ingerire 6000 kcal in pochi minuti


La risposta più banale a questo titolo potrebbe essere “basta chiudere la bocca”. Spesso però ciò che fa ingerire tante kcal in poco tempo è lo stato d’animo che si sta vivendo in quel momento: ansia, rabbia, noia sono le condizioni più classiche che spingono una persona a mangiare molto di più del necessario, in un arco di tempo ristretto.

Le indicazioni note a tutti sono: evitare di comprare junk food, respirare, fare esercizio fisico e lavorare sulle proprie emozioni. Ogni tanto però capita che non facciamo a tempo a mettere in pratica tutto questo che già ci ritroviamo con i danni compiuti.

Ecco dei semplici espedienti per evitare di ingerire troppo cibo in poco tempo:

  • Utilizza l’olio essenziale di mirto, palmarosa e ylang-ylang nelle creme abituali che aiutano a vedere la bellezza di questo mondo, ad accettare di più le coccole per te stessa e a non essere così pretenziosa nei tuoi confronti.
  • Se hai momenti di fame nervosa  puoi ricorrere all’olio essenziale di pompelmo (è sufficiente annusarlo) che aiuta a sedare la fame ed evitare di introdurre 6000 Kcal in 5 minuti.
  • Ogni mattina e pomeriggio bevi una bella tazza di tè matcha, un tè verde giapponese pregiato perché molto ricco in antiossidanti e in L-teanina che svolge importanti funzioni calmanti e rilassanti dal momento che svolge un’azione antagonista a quella della teina e caffeina. Il carico di stress innesca nel corpo la produzione di cortisolo, l’ormone dello stress che manda in tilt il processo fisiologico di dimagrimento. La L-teanina riduce lo stress mentale e fisico
e svolge un’azione rilassante.
 Migliora la capacità di apprendimento e di concentrazione e quindi anche a livello lavorativo potrai solo che migliorare la tua prestazione. In pratica la L-teanina va a stimolare le onde alfa cerebrali ovvero quelle dominanti durante lo stato di rilassamento, quando fai pensieri fluenti e tranquilli, sono le onde tipiche dei momenti prima di addormentarsi e contraddistinguono un atteggiamento positivo. Stimolare le onde alfa cerebrali porta ai seguenti benefici: essere più calmi e rilassati; rallentare il battito cardiaco; apprendere e memorizzare in modo più veloce.

Il tè matcha può essere utilizzato in regimi alimentari ipocalorici perché in grado di ridurre la sensazione di fame, di diminuire la percezione di stanchezza dovuta al minor apporto calorico e a tutto questo, si unisce l’effetto diuretico che aiuta nella perdita di peso. 
Fa inoltre bene alla pelle perché ha un effetto rassodante e ringiovanente, tanto che molti prodotti di cosmesi sono oggi a base di questa sostanza.

 Il tè matcha è molto pregiato e costoso, per cui bisogna diffidare dalle imitazione e acquistare solo quello vero, se si vuole dare un valido aiuto a far uscire la magra che c’è in tè.

Clicca sull’immagine per scoprire dove trovare il tè matcha.

 

 

by  Berenice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *