Cosmesi per la futura mamma


Il periodo della gravidanza è un periodo unico e speciale per qualsiasi donna, che per 9 mesi vive ogni giorno un apparente piccolo cambiamento. L’affascinante pancione comporta un repentino aumento di peso ma anche una rapida diminuzione dopo il parto.

È quindi opportuno conoscere e comprendere i bisogni dell’epidermide ed agire per tempo, con appositi prodotti perché la forte tensione che subisce la pelle mette a dura prova l’elasticità cutanea favorendone la comparsa delle smagliature.

Il primo consiglio da seguire per mantenere elastica ed idratata la pelle è fare un’attività fisica dolce che permetta di mantenere l’ossigenazione e la circolazione cutanea ottimali, oltre che drenare i liquidi in eccesso.

Il secondo consiglio è segui un’alimentazione ricca in frutta e verdura di stagione perché apportano i sali minerali, vitamine ed enzimi di cui le cellule hanno tantissimo bisogno (prima di ricorrere agli integratori multivitaminici sintetici!), bevi acqua e mangia proteine da cibi magri.

Il terzo consiglio è scegliere creme cosmetiche efficaci, meglio preferire quelle che rispondono ai seguenti requisiti:

  • ricche di grassi vegetali biologici che mantengono l’idratazione e quindi l’elasticità
  • ricche di estratti vegetali in grado di stimolare i fibroblasti, cellule specializzate nella produzione di collagene ed elastina
  • ricche di sostanze che stimolano la microcircolazione cutanea e rinforzano i vasi
  • senza profumo e coloranti

Oli: come si può ben comprendere, il semplice olio di mandorle dolci non è in grado di svolgere tutte queste funzioni da solo! Meglio quindi mescolarlo ad altri oli vegetali come olio di rosa moscheta, germe di grano, avocado che sono ricchi della cosiddetta “frazione insaponificabile” che stimola i fibroblasti.

Interessanti sono anche le vitamine C ed E che oltra all’azione antiossidante contro i radicali liberi, hanno azione benefica sui capillari. Ottimi sono gli estratti cosmetici di rosa canina, olivello spinoso, olio di germe di grano, avocado e girasole. Molto utile anche la vitamina F che ha azione cementante le cellule dello strato corneo e mantengono l’elasticità dei vasi. Sono rappresentati da acidi grassi essenziali che ovviamente trovi sempre negli oli vegetali (no! petroli, siliconi e filmogeni)

Madre Natura ci fornisce anche tutte le sostanze vegetali che appartengono agli antociani e flavonoidi e che vanno a lavorare sull’integrità delle pareti vascolari: estratti di mirtillo, vite rossa, agrumi ne sono ricchi.

Anche i detergenti da usare dovranno essere delicati e non sgrassanti né schiumogeni per evitare che sia asportato il film idrolipidico. È preferibile usare gli oli detergenti che puliscono la pelle mantenendola morbida ed idratata senza alterarne il pH.

Più la pelle è idratata ed elastica e meno vi è il rischio di ragadi al seno durante la fase di allattamento.

Durante la gravidanza tutto ruota attorno alla salute del bambino, e il veicolo per il suo benessere è il nostro corpo.

I profumi che giungono alla donna in gravidanza tramite lo stimolo olfattivo vengono percepiti e assorbiti anche dal bambino attraverso la parete addominale, tanto che questa diventa per il nascituro il suo osservatorio, la sua finestra aperta sul mondo. Un consiglio che però va dato alla donna in gravidanza è di astenersi dall’uso topico di qualsiasi olio essenziale, visto che già dopo 20 minuti sono nel circolo sanguigno. L’unico consentito per diffusione nell’ambiente è l’olio essenziale di mandarino, che stimola il bambino che c’è in ognuno di noi.

by Berenice

Sito consigliato

www.cosmesivegana.it

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *