Alimentazione e “cellulite”: OCCHIO AL SALE ed ADDITIVI ALIMENTARI


Al secondo posto troviamo come alimenti da prestare attenzione  il sale, ma anche gli additivi alimentari (conservanti, coloranti, aromi, esaltatori di sapidità, addensanti, stabilizzanti…).

Conoscere i sali minerali significa anche gestire dove potrà andare l’acqua: dentro o fuori le tue cellule!

IL SODIO

Il sodio, che deriva dal cloruro di sodio (comunemente chiamato sale da cucina) trattiene l’acqua a livello intercellulare impedendo il corretto scambio di liquidi tra la cellula e l’esterno e favorendo quindi la stasi linfatica (l’acqua si ferma tra le pareti dei vasi sanguigni rallentandone la circolazione ed aumentando i volumi). In pratica il sodio disidrata le cellule e ne rallenta il loro funzionamento.

Dove lo troviamo?

Sale NATURALMENTE presente Ortaggi, carne, legumi, uova, frutta, pesce (aragosta, cozze, gamberi surgelati, granchi in scatola, ostriche, razza, scampi)

 

SALE in ECCESSO Pane, prodotti da forno, formaggi, condimenti alternativi (dado, ketcup, salsa di soia, …), insaccati, scatolame

Partendo da questa premessa ora sembrerà più facile limitare il consumo di sale aggiunto magari sostituendolo con spezie o erbe aromatiche che, tra l’altro, sono considerati dei “super alimenti!”

Attenzione che il nostro palato può essere “educato” facilmente alla minor concentrazione di zucchero e di sale, diminuendo gradualmente la quantità giorno dopo giorno… provare per credere!

Il consumo medio raccomandato di sale è di 6 grammi al giorno, contro i 12-14 grammi che gli italiani consumano quotidianamente.

L’azione del sodio è contrastata dal potassio.

 

IL POTASSIO

  • Il potassio è un sale minerale che ha effetto contrario al sodio, cioè favorisce l’eliminazione dei liquidi, aumentando la diueresi ed eliminando le sostanze di Ha altre azioni tra cui favorire la trasmissione dell’impulso nervoso, regola la ritmicità del cuore, l’equilibrio acido.base e la contrazione muscolare.
  • Quindi consumare in abbondanza, spezie (origano, rosmarino, paprika…) spinaci, finocchi, legumi (piselli, lenticchie), prugne secche, albicocche secche, kiwi, banane, cipolla cruda, rucola, carote, avocado, quinoa, bacche di goji, cioccolato fondente amaro!

by Berenice

Sito consigliato

www.cosmesivegana.it

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *