Vitamina K2


La vitamina K è una vitamina liposolubile che presenta diverse forme chimiche (K1, K2, K3) e che è coinvolta nei processi di coagulazione del sangue. La vitamina K2 è stata messa sotto i riflettori per l’importanza enorme che ha in altri processi fisiologici e non solo in quello della coagulazione. Si distinguono diverse provenienze:

  • vitamina K1: provenienza vegetale come broccoli, cavoli, cavolfiori, verze, asparagi, cavoletti di Bruxelles… (fillochinone)
  • vitamina K2: provenienza batterica, assorbita a livello del colon e parte finale del tenue (menachinone)
  • vitamina K3: provenienza sintetica, uso farmacologico, forma idrosolubile (menadione)

La vitamina K2 presenta 3 importanti azioni: AZIONE DI COAGULAZIONE DEL SANGUE, AZIONE OSTEOPROTETTIVA e AZIONE CARDIOPROTETTIVA. Mi spiego meglio cosa intendo dire con questi 3 termini:

  •  AZIONE DI COAGULAZIONEè stata definita “vitamina cerotto” perchè partecipa al processo di coagulazione del sangue. Svolge importanti funzioni nella formazione della protrombina. La protrombina viene convertita in trombina che a sua volta converte il fibrinogeno in fibrina insolubile. Si produce un reticolo insolubile che partecipa alla formazione del coagulo.

 

 

  • AZIONE OSTEOPROTETTIVA: il calcio che assumiamo con l’alimentazione e che assimiliamo grazie alla presenza della vitamina D (se assumiamo pure quella!) non è detto che vada dove vogliamo. Non è detto che vada nelle ossa, anzi è più probabile che vada nei tessuti molli come i muscoli, le cartilagini ed i vasi sanguigni con conseguente calcificazione di essi. La vitamina K2 ha un ruolo chiave perchè dirotta il calcio assimilato grazie alla vitamina D proprio nelle ossa!!!! E’ molto pericoloso assumere solo vitamina D3 e calcio senza la vitamina K2 perchè i rischi di calcificazioni indesiderate aumentano a dismisura. La vitamina K2 attiva un ormone, chiamato osteocalcina (prodotto dagli osteoblasti) che favorisce il deposito di Ca nella matrice connettivale del tessuto osseo.

 

  • AZIONE CARDIOPROTETTIVA: il calcio che viene indirizzato verso lo scheletro, non si deposita nelle pareti dei vasi e di conseguenza non causa calcificazioni delle arterie. Provate ad immaginare cosa potrebbe succedere se si calcifica l’aorta o un’arteria cerebrale!!!! La vitamina K2 attiva un’altra sostanza proteica presente a livello dei vasi (GLA) che impedisce la formazione di cristalli di calcio nella parete arteriosa che, assieme al colesterolo, andrebbero a formare delle placche ateromatose. Questa proteina, GLA, favorisce invece la sintesi di fibre elastiche delle pareti vascolari. E’ noto che chi ha una buona calcificazione ossea non corre rischi di malattie cardiovascolari e viceversa chi ha una scarsa mineralizzazione ossea rischia maggiormente le malattie cardiovascolari

 

FONTI DI VITAMINA K2

Come detto prima, la vitamina K2 è sintetizzata dalla flora microbica intestinale SANA! In condizioni di disbiosi non è detto che avvenga questo processo.

E’ presente nelle forme meno attive in carne, latticini, tuorlo d’uova e deve essere convertita nella forma attiva dai batteri intestinali.

E’ presente nella forma attiva nei formaggi fermentati e soia fermentata (NATTO = cibo giapponese, dall’odore assurdo e sgradevole e per questo non utilizzata nella cucina occidentale)

by Berenice

 

 

 

 

 

Sito consigliato:

www.cosmesivegana.it

Allego alcuni articoli interessanti:

http://www.e-coop.it/documents/10180/67288/DossiervitaminaK2.pdf/96eae90…

http://www.blogtecnologiedibenessere.com/salute/259-le-vitamine-d-e-k2-i…

http://pizetapharma.com/content/vitamina-k2-molto-piu-di-un-ruolo-nella-…

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *