Dieta per la pelle


Che l’alimentazione influenzi pesantemente il nostro stato di salute, è stato ampiamente dimostrato, tanto che se anche i muri delle case potessero parlare, ce lo direbbero!

La corretta alimentazione, associata allo stile di vita attivo, è prima di tutto una questione di salute e poi di estetica, ma oggi ti voglio parlare di come una corretta alimentazione impatti sulla bellezza della pelle.

Se desideri avere la carnagione più luminosa, è il momento di mettere giù hamburger e croissant ed iniziare a mangiare:

  • cibi più freschi e semplici
  • più acqua, con residuo fisso basso

che apportano tutte le vitamine, i sali minerali, gli aminoacidi di cui le tue cellule hanno bisogno.

Di seguito ho fatto un elenco di alcune cose che ogni giorno molti di noi mangiano per abitudine, ma che possono essere dannosi per la salute della pelle:

Caffeina: una tazza di caffè o di tè nero non è un problema, ma quando se ne bevono tre o più tazze al giorno, si causa un sovraccarico per il fegato ed l’organismo. La caffeina stimola la risposta pituitario-corticosurrenale che, a sua volta, aumenta i livelli di cortisolo.

L’abbinata cortisolo (associato allo stress) + caffeina (disidrata l’organismo perchè è un diuretico naturale) può invecchiare prematuramente la tua pelle a causa di assottigliamento della pelle ed aumento della disidratazione. Quando la pelle diviene priva di quei depositi di grasso, diviene più incline a rughe e linee sottili… E la prima zona che si segna è il contorno occhi che conferisce un aspetto più stanco.

Zucchero: troppo zucchero è pericoloso perché può indebolire il sistema immunitario, causando condizioni infiammatorie della pelle e, naturalmente, acne. Lo zucchero aumenta il collagene insolubile, che è maggiormente presente nella pelle matura a scapito di quello solubile in acqua che è maggiormente presente nella pelle giovane. Come se non bastasse, distrugge le vitamine del gruppo B che, per la cellula in generale, sono una vera manna, permettendo ad essa di funzionare correttamente.

Intolleranza alimentare: percependo il corpo si scoprono degli alimenti che ci sono difficili da digerire. La soluzione è semplice: evitare tali cibi che vanno ad infiammare l’intestino e a creare tossine. Se non si riesce a digerire correttamente il cibo, queste tossine rimarranno vostro corpo, scatenando il caos in tutto il tubo digerente. Per limitare i danni da intolleranze alimentari, diventa importante variare il più possibile l’alimentazione.

Supplementi ed integrazione: l’assunzione di integratori non è necessariamente una cosa negativa, a patto che si sa cosa si sta assumendo. C’è un profondo pregiudizio sull’uso degli integratori generato già dalla classe medica (forse loro sono bravi conoscitori dei farmaci, non proprio degli integratori) o dal fatto che molte persone pensano che sono solo i cosiddetti “palestrati” che li usano. In realtà l’integratore integra ciò che al corpo manca e più il corpo invecchia e più integratori si devono assumere. Il problema è saperli scegliere perchè spesso il criterio di acquisto per molti è basato sul prezzo… ma se il prezzo è basso ci sarà qualche motivo, giusto?

Cibi fritti: i benefici degli antiossidanti sono ben pubblicizzati, ma per quanto riguarda ossidanti? Ebbene, l’olio, se utilizzato per la frittura ad alta temperatura, si “ossida” ossidando poi anche i grassi dell’alimento. Ad esempio sapevi che il 40% del peso di una patatina fritta di sacchetto è olio da frittura? Se consumati troppo frequentemente (più di 2 volte al mese) non solo aumenta il rischio di malattie del metabolismo e cardiache ma ha anche ripercussione sulla pelle. Questo perchè può portare a problemi di circolazione, il che significa che la tua pelle non riceve abbastanza ossigeno, eliminando quel bagliore radiante dalla pelle. Alimenti trasformati e / o confezionati – cene surgelate possono essere convenienti, ma non sono sane per te o la tua pelle. Gli alimenti trasformati sono spesso privati dei nutrienti iniziali del cibo fresco. Inoltre, molti di questi tipi di alimenti sono spesso preparati in forno a microonde, che non ha proprio degli effetti così innocui.

Perché non programmarsi meglio e dedicare 15 o 20 minuti in più ancora e prepararsi un pasto fresco ricco di fibre, vitamine, sali minerali e antiossidanti. Avere l’abitudine a bere acqua ed idratarsi porta inevitabilmente a maggior luminosità della pelle. Interessante vero come effetto? 

Una buona acqua? io preferisco sceglierne una che abbia i seguenti requisiti:

  • residuo fisso < 35mg/l
  • temperatura alla sorgente 5-8°C
  • pH >7
  • nitrati < 2mg/l

La tua pelle ti amerà per questo!

by Berenice

Sito consigliato

www.cosmesivegana.it

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *