11 motivi per dire SI agli Omega 3


  1. Regolano fluidità e permeabilità a livello delle membrane cellulari che a loro volta diventano maggiormente permeabili: un investimento sulla salute delle tue cellule. La fluidità della membrana cellulare rappresenta il ritmo della vita. Una membrana troppo rigida o estremamente fluida non è compatibile con la funzionalità della cellula in generale.
  2. Sono componenti essenziali di piastrine, globuli bianchi e globuli rossi perchè regolano positivamente il tono e l’elasticità dei vasi sanguigni. Molto utile per coloro che soffrono di vene varicose, couperose
  3. Potenziano l’attività cardiocircolatoria con prevenzione dell’aterioscleorsi e riducono il rischio di malattie cardiovascolari quali ictus ed infarto (aumenta il colesterolo HDL e diminuisce il colesterolo LDL). Purtroppo le casistiche delle persone colpite da ictus è impressionante, colpisce anche persone atletiche, persone che hanno uno stile di vita corretto o persone giovani. Il problema sta diventando non più “se” una persona viene colpita, ma “quando” lo sarà.
  4. Riducono l’aggregazione piastrinica evitano la formazione di pericolosi trombi
  5. Utili nella prevenzione depressione post parto, disturbi bipolari e prevenzione della sindrome di Alzheimer
  6. Il 25% del cervello è fatto di acidi grassi essenziali: praticamente tutti devono prendere omega3!
  7. Gli omega-3 migliorano la risposta immunitaria (malattie autoimmuni) o pensi sia meglio continuare con il cortisone?
  8. Regolano la tiroide sia che sia ipo o iper
  9. Mantengono elasticità e morbidezza della pelle e mantengono la salute di capelli e unghie. Anche per dermatiti e dermatosi gli omega 3 sono fondamentali perché ricompattano la barriera epidermica.
  10. Modulano la SPM (sindrome premestruale)
  11. Riducono le infiammazioni silenti del corpo, soprattutto utile nel caso di allergie o malattie in cui il cortisone appare l’unico rimedio.

Se anche uno di questi benefici pensi sia utile per te, allora il mio consiglio è di fare un ciclo di omega 3 ma che siano di vera ed alta qualità!

Presta molta attenzione agli omega 3 derivanti dal pesce perché non sempre quello che trovi in giro è privo di metalli pesanti, inquinanti e diossine e soprattutto perché purificare l’olio di pesce non è mica uno scherzetto. Richiede impianti di distillazione sofisticati per separare gli omega 3 dagli inquinanti e per non farli irrancidire.

Ti sconsiglio vivamente quelli estratti dai gamberetti krill perché oramai i pescherecci stanno dragando i fondali marini per pescarli, con danni evidenti nel mare.

Ti sconsiglio anche quelli derivanti dai semi (lino, chia…) perchè hanno acidi grassi che devono essere convertiti negli omega 3 dal corpo. Purtroppo la conversione acidi grassi vegetali in omega 3 è sfavorevole nel senso che il rapporto è di 10:1 e quindi ciò che non viene convertito, rimane come acido grasso.

Ti consiglio vivamente quelli di origine algale (alghe possibilmente coltivate in zone protette come il Mar del Nord… non la Cina!). La forma algale è la più assimilabile anche rispetto a quella dei semi oleosi, il cui tasso di conversione dell’acido linolenico in DHA è di 10 a 1.

Altra cosa importantissima: poiché gli omega 3 sono grassi delicati che tendono ad irrancidire facilmente, è importantissimissimo  che siano protetti con forti antiossidanti… non basta il semplice tocoferolo! ti sto parlando di tocotrienoli, astaxantine, estratto di foglie di olivo, mirtilli….

Insomma acidi grassi essenziali preziosi che richiedono la massima professionalità della lavorazione per poter beneficiare degli 10+1 motivi che hai letto sopra.

Clicca qui per scoprire i superfood efficaci ed ecologici

by Berenice

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *